Il film

La Comunità Reverie ha realizzato DentroFuori, un docufilm con la regia di Roberto Orazi

DentroFuori racconta le storie di un gruppo di affidati in cura che frequentano il Centro Diurno della Reverie. La loro quotidianità è il risultato di un lungo e doloroso percorso nella malattia mentale. Ora, hanno voglia di ricominciare a progettare la loro vita: il lavoro, l'amore, l'amicizia, desideri che erano stati interrotti. Dentro e Fuori dalla malattia, dalla vita, da uno stigma sociale.

In coincidenza con il quarantennale della Legge 180 che ha riformato la Psichiatria Italiana. Il Film, il 4 dicembre 2018 è stato selezionato alFestival del Cinema dei diritti umani di Napoli vincendo una menzione speciale con la seguente motivazione: "Per aver fornito un esempio concreto di integrazione Umana e Sociale e di felice realizzazione degli ideali di Franco Basaglia".

L'11 Dicembre ad una affollata proiezione presso la casa del cinema di Roma, hanno partecipato Il Presidente della S.P.I.  A.M. Niccolò Corigliano, Luigi Cancrini, Andrea Narracci, il Presidente dell'Enpap e dell'Ordine degli Psicologi e alcuni parlamentari, gli onorevoli Maria Teresa Bellucci e Massimo Baroni.

 Il 17 dicembre è stato proiettato al Film Festival della Basilicata all’interno della giornata "40 anni dalla legge Basaglia"organizzata dal festival, dall'ordine degli Psicologi della Basilicata e dall 'ASP di Potenza.

 Per l'occasione il film è stato sostenuto dall'attore Stefano Dionisi che ha anche presentato il suo coraggioso libro " La barca dei Folli” edito da Mondadori, sulla sua personale esperienza di malattia mentale.

Il 6 Aprile scorso è stato selezionato dallo Spiraglio Film Festival della salute mentale di Roma nella sezione lungometraggi,ed ha vinto anche qui una menzione speciale: " Per il valore clinico delle storie che racconta, per il percorso riabilitativo, perché aiuta a ricordare che mai nessuno è perduto".

Il 2 Maggio scorso, la proiezione del documentario, ha aperto la rassegna dei“giovedì del cinema dei diritti umani a Salerno”.

Il 7 giugno 2019 viene proiettato in concorso alla settima edizione del  festival cinematografico “corto…ma non troppo” di Paliano FR, vincendo il Primo premio nella sezione lungometraggi e il premio della giuria per meriti artistici.

Galleria immagini